Altaroma è digital, uno sguardo al green

Fashion Film Creative District

Le idee moda dei giovani designer presentati ad Altaroma vengono lanciate quest’anno in un’edizione tutta al digitale, con uno sguardo al green, in scena dallo Studio 10 di Cinecittà a Roma, il 20 Febbraio 2021.

Il Fashion Film del Creative District, in particolare, ha riscosso un grande successo.

Realizzato con la tecnica del green screen, è incentrato sulla salvaguardia e protezione della natura, della cultura e del pianeta. Questi temi emergono dalla presentazione dei brand quali Tecna Italia, prodotti cosmetici al naturale, Flavia Lecci, abiti che divinizzano la figura femminile ispirati alla cultura classica e mitologica di cui il nostro paese è permeato, Andrea Sbarrini, abiti che incitano in modo creativo ed impattante ad avere cura e rispetto per la salvaguardia della Terra, e Gaia Caramazza, gioielli realizzati con la tecnica della fusione a cera della collezione GEA, un inno al nostro pianeta.

La produzione da parte di Spazio Margutta, nata dal progetto di Grazia Marino e Antonio Falanga, sposa pienamente l’idea rivoluzionaria ed innovativa di volgere il settore del fashion in un contesto digitale senza condannare e/o limitare quella che può essere la reale e fisica percezione delle creazioni da parte dello spettatore, ma tutt’al più esaltandone i particolari per coglierne sottili sfumature più da vicino e comunicando in maniera più esplicita, grazie al supporto di immagini e video, il messaggio nascosto dietro ogni opera.

Quest’anno il tema più sentito nel mondo della moda è rivolto al green.

Green per lo screen, dando vita agli effetti dinamici dei video e alle sovrapposizioni dei corpi e paesaggi in perfetta sintonia, i quali, muovendosi a ritmo di musica, non smettono di coinvolgere ed attrarre lo sguardo dello spettatore affascinato.

Green è il messaggio, dal quale si può percepire il mutamento del concetto di arte verso una visione più terrena, più pratica, più realistica e senza dubbio più attenta alle esigenze ed emergenze naturali contemporanee senza tralasciare la creatività.

La moda non è più solamente un punto di vista, ma diventa un pensiero comune, una necessità e una sfida per i designer impegnati a creare nuovi modi di produrre opere vicine alla green vision per emergere e fronteggiare i problemi legati al clima, alla pandemia e alla crisi globale.

Ecco, perciò, come i brand a Roma quest’anno hanno deciso di fronteggiare e superare tali difficoltà.

Clicca qui per vedere il video del Creative District

di Anthea De Luca

Dott.ssa Anthea De Luca

Marketing and Communication Manager – Digital Content Manager