Coinbase, la piattaforma delle Cripto attesa ad una quotazione record

coinbase

Coinbase, piattaforma di scambio (exchange) per le criptovalute ha presentato una
dichiarazione di registrazione iniziale per quotarsi all’indice Nasdaq di New York.
La notizia segue il rinnovato entusiasmo per le criptovalute dopo che Elon Musk ha
acquistato 1,5 miliardi di dollari in Bitcoin.


Storia e valutazione della società

Fondata nel 2012, Coinbase ha raccolto quasi un miliardo di dollari da sostenitori come
Andreessen Horowitz, Y Combinatorx, Greylock Partners e Tiger Global Management.
La piattaforma conta 43 milioni di utenti verificati, di cui 2,8 milioni effettuano transazioni
mensilmente, diventando profittevole solamente lo scorso anno con un fatturato più che
raddoppiato (1,14 miliardi di dollari) rispetto al 2019 (483 milioni), e un utile netto di 322
milioni di dollari. Nonostante ciò, l’azienda nel 2018 era stata valuta 8 miliardi.

Modalità di quotazione e previsioni

Coinbase doverebbe quotarsi attraverso quello che viene definito direct listing ovvero la
vendita di azioni senza l’utilizzo di intermediari, una scelta già operata in passato da
Spotify, la quale non prevede l’emissione di nuovi titoli, garantendo costi minori e il valore
delle posizioni degli azionisti.


“Pensiamo che il direct listing sia maggiormente in linea con l’ethos delle
criptovalute e di Coinbase”, ha spiegato il CFO dell’exchange, Alesia Haas.

Secondo alcune indicazioni, la società ha già piazzato 127 mila azioni sul Nasdaq
Private Market ad un prezzo di 373 dollari che significherebbe in ottica del listing una
valutazione intorno ai 100 miliardi di dollari.
Una valutazione che sembra non risentire del fattore di rischio del mercato ove opera la
società, suggerendo in questi termini una certa fiducia degli investitori per il mercato delle
cripto: “se la domanda per queste criptovalute dovesse declinare senza essere sostituita
da una nuova domanda per asset cripto, il nostro business, i risultati operativi e le
condizioni finanziarie potrebbero risentirne negativamente” ha dichiarato il CFO.

Un momento storico per le criptovalute


Se dovesse andare tutto come previsto, si tratterebbe di un passo storico
nell’accettazione delle criptovalute da parte della finanza mainstream, innescando un
ulteriore accelerazione alla diffusione delle criptovalute.
A tal proposito, lo stesso Elon Mask ha dichiarato che presto Tesla accetterà i pagamenti
tramite Bitcoin.

Di Giuseppe Davide

Fonti consultate

https://www.money.it/IPO-Coinbase-exchange-verso-valutazione-100-miliardi


https://www.money.it/Coinbase-in-Borsa-quotazione-diretta-niente-IPO

Giuseppe Davide

Dottore in Scienze Storiche con un Master in Comunicazione. 

Poliedrico perché caparbiamente curioso. 
Autore di historical.frame pagina Instagram di divulgazione storica.